Sintesi delle relazioni del seminario di Caltanissetta del 5 e 6 settembre 2019

 

Relazione del prof. Dennis Luigi Censi

Il pensiero scientifico nella scuola dell’infanzia e nella scuola dell’obbligo

Le indagini in ambito internazionale svolte negli ultimi decenni hanno messo in evidenza che l’apprendimento scientifico nel bambino risulta particolarmente importante non solo per costruire una base per la futura comprensione scientifica, ma anche per costruire altre competenze importanti e atteggiamenti favorevoli per l’apprendimento.
L’intervento affronta la questione di quale dovrebbe essere la natura dell’insegnamento e dell’apprendimento della scienza dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado, con aperture ad altri argomenti di importanza rilevante.

 

Relazione della prof.ssa Giuliana Cavaggioni

Osservare e indagare il mondo fisico intorno a noi: strumenti per apprendere e capire

Non sono lineari i percorsi dell’apprendimento e la formazione di modelli di comprensione ha bisogno della ridondanza degli stimoli e della diversificazione dei contesti. Osservare un exhibit ben fatto, un fenomeno studiatamente sorprendente, ascoltare una spiegazione chiara ed accattivante sono preziosi punti di partenza del processo di apprendimento, come fondamenta ben scavate che poi vogliono la pazienza di mettere un mattone sopra l’altro e di cementarli accuratamente, seguendo un progetto che si capisce e si condivide. Si presenteranno esempi facilmente trasferibili a scuola, in aula o all’aperto, per attività di osservazione e di indagine.

Precedente Seminario di Caltanissetta del 5 e 6 settembre 2019 - Programma Successivo Sintesi dei laboratori del seminario di Caltanissetta del 5 e 6 settembre 2019